La replica della Porta Nord del Battistero di Firenze

Questa presentazione richiede JavaScript.


Dal 23 gennaio una replica eseguita ad arte

sostituirà l’originale della Porta Nord sul Battistero

Sei mesi di studi, 4 anni di lavoro, 15 persone impiegate a tempo pieno, 350 ore di cesello per ognuno dei 28 pannelli, 3,5 tonnellate di bronzo, 15 di materiale refrattario, 440 kg di cera per realizzare gli stampi, 1 tonnellata di silicone per fare i calchi dei pannelli e dei fregi della cornice.

Sono i numeri della replica della Porta Nord del Battistero di Firenze, alta 5 metri per 3 di larghezza come l’originale di Lorenzo Ghiberti, eseguita da maestranze in grado di realizzare, ancora oggi, opere con le stesse tecniche e maestria di 600 anni fa. Formatosi nella bottega del padre orafo, Il giovane Lorenzo, scolpisce e cesella il bronzo, materiale talmente duro da essere utilizzato per fare cannoni, come fosse oro. Un’impresa titanica che impegna il Ghiberti – aiutato dal padre  orefice Bartoluccio e da una serie di aiutanti, tra cui il giovane Donatello – per 23 anni dal 1402 al 1424. Continua a leggere

Annunci