I GRANDI ARTISTI DEI MONUMENTI DEL DUOMO DI FIRENZE

Questo slideshow richiede JavaScript.

I GRANDI ARTISTI DEI MONUMENTI

DEL DUOMO DI FIRENZE

Ciclo di incontri promosso dall’Opera di Santa Maria del Fiore

15 Novembre 2016 – 28 Febbraio 2017

 

 Ai monumenti del Duomo di Firenze lavorarono i maggiori artisti italiani del Medio Evo e del Rinascimento: Arnolfo di Cambio, Giotto, Andrea Pisano, Filippo Brunelleschi, Lorenzo Ghiberti, Donatello, Paolo Uccello, Andrea del Verrocchio, Antonio del Pollaiolo, Luca della Robbia, Giorgio Vasari, Federico Zuccari, Michelangelo e molti altri ancora.

  Continua a leggere

Annunci

Il San Lorenzo ritrovato

Questo slideshow richiede JavaScript.

MUSEO DELL’OPERA DEL DUOMO, FIRENZE

21 ottobre 2016 – 27 febbraio 2017

In mostra il magnifico busto in terracotta raffigurante San Lorenzo, riconosciuto come opera di Donatello, e un rilievo attribuito al Verrocchio con Decollazione di San Giovanni Battista, a cui forse lavorò Leonardo da Vinci

Sì è aperta al pubblico al Museo dell’Opera del Duomo di Firenze, e rimarrà visibile fino al 26 febbraio 2017, l’esposizione “Donatello e Verrocchio. Capolavori riscoperti”. La mostra presenta il magnifico busto in terracotta raffigurante San Lorenzo, recentemente riconosciuto come opera di Donatello, e un rilievo sempre in terracotta, con Decollazione di San Giovanni Battista, che ha lo stesso soggetto, dimensioni e composizione sia figurale che prospettico-architettonica della scena commissionata ad Andrea del Verrocchio per lo straordinario Altare d’argento conservato nel Museo dell’Opera del Duomo. Entrambe le opere, che appartengono alla Collezione di Peter Silverman e Kathleen Onorato, gettano luce su importanti capolavori conservati nel Museo e permettono di individuarne il rapporto con altre realizzazioni e artisti del XV secolo. Continua a leggere

Tutto pronto per il restauro della Porta Sud del Battistero di Firenze

Questo slideshow richiede JavaScript.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Al via il restauro della più antica delle tre Porte del Battistero di Firenze: la Porta Sud di Andrea Pisano, il più celebre scultore italiano del Trecento

 

Nella notte tra il 15 e il 16 aprile il trasporto dal Battistero all’Opificio delle Pietre Dure. Il restauro avrà il compito di riportare alla luce quello che resta della splendida doratura originale e riparare una grossa crepa causata dall’alluvione del 1966.

Nella notte tra il 15 e il 16 aprile 2016, la più antica delle tre porte del Battistero di Firenze, la Porta Sud, realizzata da Andrea Pisano tra il 1330 e il 1336, lascerà definitivamente la sua sede originale dopo 680 anni per essere restaurata e poi collocata nel nuovo Museo dell’Opera del Duomo a Firenze accanto alla Porta del Paradiso e alla Porta Nord di Lorenzo Ghiberti. Continua a leggere

Non scrivete sui muri…

 

Questo slideshow richiede JavaScript.



Campanile di Giotto: non scrivete sui muri, lasciateci il vostro messaggio digitale che sarà conservato nei secoli

Eseguito sul Campanile di Giotto il primo intervento di rimozione delle scritte e dei graffiti. L’anno prossimo sarà la volta della Cupola del Brunelleschi


 

Benvenutiti nel Campanile di Giotto! Da secoli conserviamo capolavori: da oggi le scritte sui muri saranno subito rimosse, ma se ci lasciate il vostro messaggio digitale lo conserveremo per sempre, come un’opera d’arte”.

Non è uno scherzo ma un’iniziativa dell’Opera di Santa Maria del Fiore che prova ad utilizzare i nuovi strumenti digitali come deterrente agli atti vandalici che deturpano i monumenti del Duomo di Firenze. Continua a leggere

La replica della Porta Nord del Battistero di Firenze

Questo slideshow richiede JavaScript.


Dal 23 gennaio una replica eseguita ad arte

sostituirà l’originale della Porta Nord sul Battistero

Sei mesi di studi, 4 anni di lavoro, 15 persone impiegate a tempo pieno, 350 ore di cesello per ognuno dei 28 pannelli, 3,5 tonnellate di bronzo, 15 di materiale refrattario, 440 kg di cera per realizzare gli stampi, 1 tonnellata di silicone per fare i calchi dei pannelli e dei fregi della cornice.

Sono i numeri della replica della Porta Nord del Battistero di Firenze, alta 5 metri per 3 di larghezza come l’originale di Lorenzo Ghiberti, eseguita da maestranze in grado di realizzare, ancora oggi, opere con le stesse tecniche e maestria di 600 anni fa. Formatosi nella bottega del padre orafo, Il giovane Lorenzo, scolpisce e cesella il bronzo, materiale talmente duro da essere utilizzato per fare cannoni, come fosse oro. Un’impresa titanica che impegna il Ghiberti – aiutato dal padre  orefice Bartoluccio e da una serie di aiutanti, tra cui il giovane Donatello – per 23 anni dal 1402 al 1424. Continua a leggere

Gli uomini e l’Opera: un libro…

Questo slideshow richiede JavaScript.

OPERA VIVA. GLI UOMINI E LA STORIA

Opera viva è il titolo della mostra fotografica che, dal 7 novembre all’8 dicembre 2015,si terrà nel nuovo Museo dell’Opera del Duomo di Firenze, negli spazi dedicati alle esposizioni temporanee.E’ anche il titolo del libro che sarà donato a Papa Francesco nel giorno della sua visita a Firenze, il prossimo 10 novembre e il cui ricavato sarà devoluto in beneficenza all’Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze.

La mostra rende omaggio all’Opera di Santa Maria del Fiore e alle sue maestranze attraverso 96 ritratti, in grande formato bianco e nero, del fotografo Michele Pecchioli. Per la prima volta il pubblico potrà conoscere i volti e le storie delle persone impegnate nella straordinaria azione collegiale di conservazione del patrimonio artistico e culturale della Cattedrale di Firenze. Continua a leggere