Gli atti del Convegno un anno dopo

invito003

 

A distanza di un anno dal Convegno “Da Caravaggio, il San Giovanni Battista Costa e le sue copie”, che si tenne a Empoli, nella Chiesa conventuale di Santo Stefano degli Agostiniani, sono stati pubblicati gli Atti, e saranno presentati sabato prossimo 11 Giugno nella stessa Chiesa che gli empolesi chiamano “Santagostino”, con la partecipazione di alcuni relatori e la presentazione dell’evento da parte di Bruno Santi.

Come si ricorderà il Convegno fu ideato da Walfredo Siemoni e promosso dalla Misericordia di Empoli.

Continua a leggere

Annunci

I filmati del Convegno “Da Caravaggio il San Giovanni Battista Costa e le sue copie”

Programma Giornata di Studio Caravaggio

Chiesa di Santo Stefano degli Agostiniani

Empoli

11 Aprile 2015

Mattino

Il saluto delle Autorità:

Il Governatore della Misericordia di Empoli, Pierluigi Ciari

L’assessore alla Cultura del Comune di Empoli, Eleonora Caponi


L’introduzione al Convegno da parte del moderatore, Bruno Santi

L’introduzione ai lavori, Mina Gregori

Nicole R. Meyers, Associated Curator European Painting and Sculpure del Nelson-Atkins Museum di Kansas City

Maria Cristina Terzaghi dell’Università Roma 3

Angela Cerasuolo della Soprintendenza di Napoli e della Reggia di Caserta

Walfredo Siemoni Organizzatore del Convegno e Responsabile incaricato dalla Misericordia di Empoli della tutela e della promozione dei Beni Artistici della Chiesa di Santo Stefano degli Agostiniani

Cristina Gnoni Mavarelli della Soprintendenza di Firenze e Funzionario responsabile di zona, prima parte. Seconda parte 

Sandra Pucci, Restauratrice

Anna Pelagotti di Art -Test Firenze

Pomeriggio

Roberta Lapucci della Università Americana Studio Art Centers Internationals, SACI, di Firenze

Marco Masseti della Università di Firenze

Conclusioni di Bruno Santi

Il cuore nell’arte, conferenza alla Misericordia di Empoli.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Venerdì 13 marzo, 2015. Nella sala grande della Misericordia di Empoli si è tenuta la conferenza organizzata dall’Associazione “Amici del Cuore”.

Nell’occasione è stato consegnato alla società sportiva “Virtus” di Santa Maria un defibrillatore, indispensabile per la sicurezza degli atleti.

Alberto Michelucci ha introdotto i lavori, presentando i relatori, che sono stati nell’ordine:

Pier Luigi Ciari, Governatore della Misericordia, che ha ricordato brevemente le attività dell’antico Ente benefico, che porta nel proprio nome il “cuore”, fino delle sue origini.

Ha preso quindi la parola il dottor Alessandro Bini, cardiologo, che ha ricordato la propria crescita all’interno della struttura ospedaliera empolese, fin da quando non ancora laureato ha varcato la soglia dello studio del prof. Del Dotto, dove campeggiava il primo e antico strumento di analisi cardiaca, lo stetoscopio. Dopo la scienza ha permesso analisi sempre più dettagliate, dando modo ai medici di disporre di strumenti di cura sempre più efficaci. Immancabile la citazione del primo trapianto di cuore, vissuto dagli specialisti di allora come vera e propria rivoluzione copernicana. Continua a leggere