Jacopo da Pontormo, la mostra del 1956

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

MOSTRA DEL PONTORMO

E DEL

PRIMO MANIERISMO FIORENTINO

SECONDA EDIZIONE

FIRENZE

PALAZZO’ STROZZI 24 MARZO – 15 LUGLIO 1956

NOTIZIA DEL PONTORMO

 

Nato nel 1494 a Pontorme (Empoli), da un pittore fiorentino seguace del Ghirlandaio, Iacopo Carrucci rimase presto orfano. Sistemato a Fi­renze presso un parente, studia nelle botteghe di Leonardo da Vinci, Piero di Cosimo, Mariotto Albertinelli; circa il 1512 passa sotto Andrea del Sarto, e collabora ai suoi lavori, tra l’altro dipingendo, col Rosso, la predella della Annunciazione di Sangallo (c. 1512). Debutta nel 1513-4 con l’arma dì Leone X sul portico della Nunziata. Separatosi allora da Andrea, si va affermando in successive commissioni: così nel ’15 affresca la Sala Papale in S. Maria Novella, nel ’16 termina l’affresco con la Visitazione nel chiostrino della Nunziata, nel ’18 dipinge la pala dei Pucci in S. Michele Visdomini; contemporaneamente lavora, con Andrea del Sarto, il Granacci, il Bachiacca, a storie di Giuseppe Ebreo per la famosa camera nuziale dì Pier Francesco Borgherini. Continua a leggere