Gallerie degli Uffizi: il nuovo sito a misura d’uomo

presentazione sito web e logo uffizi

Presentazione del nuovo sito web e del nuovo logo degli Uffizi

 

Gallerie degli Uffizi: un nuovo sito progettato a misura d’uomo

 

In Cantiere Creativo, agenzia web fiorentina responsabile del visual design e sviluppo web, abbiamo lavorato a stretto contatto con il Dipartimento di Comunicazione Digitale ed il Direttore Schmidt come un unico team. Abbiamo svolto workshop di usabilità e adottato metodologie agili di sviluppo che ci hanno permesso di scegliere, giorno per giorno, le funzionalità da sviluppare per arrivare a questa prima pubblicazione. Continua a leggere

Un nuovo sito e un nuovo logo per gli Uffizi

Questa presentazione richiede JavaScript.

Le Gallerie degli Uffizi: la nuova strategia di comunicazione

Il nuovo sito web e la nuova identità

 

Dopo i successi dei canali social delle Gallerie degli Uffizi – in particolare Instagram con più di 78mila followers è il museo italiano più seguito e con la quota di crescita più alta – oggi in Sala Bianca di Palazzo Pitti vengono presentati il nuovo sito e il nuovo logo per le Gallerie degli Uffizi frutto della nuova strategia di comunicazione.

 

PERCHÉ UNA NUOVA IDENTITÀ E LA NUOVA STRATEGIA?

Nonostante il nome Uffizi riecheggi da secoli ed ora definisca, insieme a Corridoio Vasariano, Palazzo Pitti e Giardino di Boboli, il più grande museo italiano, questoinsieme di preziosi luoghi della cultura non aveva ancora intrapreso quel necessario processo di accreditamento visivo che lo rendesse veramente unico e legalmente inimitabile. Continua a leggere

I Piatti d’argento del Granduca

Fig. 1
1680
Allegoria del dominio della Toscana sul mare
calco in gesso
Firenze, Gallerie degli Uffizi, Tesoro dei Granduchi

Argentiere fiammingo attivo a Genova
Bacile e mesciroba
1619
Oxford, Ashmolean Museum, University of Oxford

Fig. 4
Trionfo di Cosimo I
1682
Chatsworth, The Trustees of the Chatsworth Settlement

Fig. 7
1696
Cosimo I istituisce l’Ordine dei Cavalieri di Santo Stefano
calco in gesso
Firenze, Gallerie degli Uffizi, Tesoro dei Granduchi

Fig. 26
Il ‘Genio’ di Casa Medici
1701
calco in gesso
Firenze, Gallerie degli Uffizi, Tesoro dei Granduchi

Omaggio al Granduca

Memorie dei piatti d’argento per la festa di san Giovanni

Tesoro dei Granduchi, Palazzo Pitti, Firenze

24 giugno – 24 settembre 2017

Con questa mostra le Gallerie degli Uffizi hanno voluto mettere in luce un episodio tanto appassionante quanto poco noto dell’oreficeria italiana tra Sei e Settecento, che trae la sua origine dalla ricorrenza di San Giovanni Battista, solennemente festeggiata a Firenze già in antico il 24 giugno di ogni anno, e dalle relazioni diplomatiche di Casa Medici che estendeva la sua influenza sull’ambiente curiale romano. Queste circostanze portarono nelle collezioni medicee una straordinaria raccolta di piatti istoriati d’argento, eseguiti su disegno dei più significativi artisti romani del tempo. Continua a leggere

L’Arte è per tutti!

locandina2

21 Febbraio: Giornata Nazionale del Braille

Le Gallerie degli Uffizi presentano le attività dedicate ai non vedenti

 

La Giornata Nazionale del Braille, che si celebra il 21 febbraio, è stata istituita il 3 agosto 2007 grazie alla Legge 126/2007 ed è una solennità civile. Essa rappresenta un momento di sensibilizzazione dell’opinione pubblica nei confronti delle persone non vedenti.
La ricorrenza cade – volutamente – in coincidenza con la Giornata mondiale della difesa dell’identità linguistica promossa dall’Unesco (l’organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura); l’alfabeto braille consente infatti ai ciechi di accedere al patrimonio culturale scritto dell’umanità. Continua a leggere

Anteprima Uffizi 2017

Questa presentazione richiede JavaScript.


Le Gallerie degli Uffizi anche nel corso del 2017 offrono al pubblico un prestigioso e variegato programma espositivo.

Il programma ha debuttato il 10 gennaio con la mostra Fashion in Florence through Lens in the Archivio Foto Locchi a Palazzo Pitti nell’Andito degli Angiolini, aperta fino al prossimo 5 marzo, mostra fotografica dedicata alla moda tra gli anni ’30 e ’70 con l’intento di raccontare attraverso la forza dell’immagine la nascita del fashion a Firenze. Ha proseguito poi il 24 gennaio con l’apertura dell’esposizione Giorgio Castelfranco. Curatore, mecenate, difensore d’arte, aperta nella Sala del Camino della Galleria delle Statue e delle Pitture degli Uffizi fino al prossimo 26 febbraio. La mostra, che inaugura una tipologia di eventi espositivi di formato minore focalizzati su specifici aspetti, ha inteso celebrare Giorgio Castelfranco, protagonista della salvaguardia del nostro patrimonio in epoca fascista. Funzionario dell’allora Soprintendenza (con l’incarico di direttore delle collezioni di Palazzo Pitti), vittima delle leggi razziali, clandestino operatore per la libertà del Paese e per l’integrità delle sue ricchezze artistiche, Castelfranco fu anche un fautore e mecenate dell’arte contemporanea. Continua a leggere

Il ritorno di Ardengo…

Questa presentazione richiede JavaScript.

Ardengo Soffici e le avanguardie a Firenze

Scoperte e massacri

 Galleria delle Statue e delle Pitture degli Uffizi

27 settembre 2016 – 8 gennaio 2017

 

La donazione di un autoritratto di Ardengo Soffici, da parte degli eredi del grande artista ed intellettuale toscano, agli Uffizi (Ardengo Soffici, Autoritratto, 1949, Firenze, Galleria degli Uffizi), ha stimolato l’idea di una mostra su questa figura di pittore, scrittore, polemista e critico d’arte, puntando l’attenzione in particolare sugli anni che lo videro assumere un ruolo di assoluto protagonista nell’aggiornamento della cultura figurativa italiana. E’ infatti da tempo riconosciuto che gli scritti di Soffici pubblicati tra il primo e il secondo decennio del Novecento e le iniziative culturali da lui sostenute e organizzate (come la Prima Mostra italiana dell’Impressionismo allestita a Firenze nel 1910) costituirono un momento decisivo per lo svecchiamento e il rinnovamento dell’arte in Italia.

 

Continua a leggere

Giorgio Vasari e la scultura…

Transfer 101109 38458

Leonardo del Tasso (1472-1501) – Crocifisso

DE LA SCULTURA

Da “Le Vite”, edizione Torrentino, Forenze 1550

CAP. XIIII

Come si conducono le figure di legno, e che legno sia buono a farle.

Chi vuole che le figure di legno si possino condurre a perfezzione, bisogna che e’ ne faccia prima il modello di cera o di terra, come dicemmo. Questa spezie si è usata molto nella cristiana religione, atteso che infiniti maestri hanno fatto molti crocifissi e diverse figure ancora. Ma invero, non si dà mai al legno quella carnosità o morbidezza che al metallo et al marmo et a le altre sculture che noi veggiamo, ciò è cose o di stucchi o di cera o di terra. Continua a leggere