Il restauro di Antonio Puglieschi

 

Le immagini della serata

foto di Salvatore Pagano

Presentazione ufficiale del restauro della tela

dell’Altar Maggiore della chiesa di San Firenze

Dipinta da Antonio Puglieschi nel 1715, raffigurante

“L’Immacolata Concezione e i Santi Carlo Borromeo, Filippo Neri, Ignazio di Loyola, Francesco di Sales, Teresa d’Avila e la Beata Umiliana de’ Cerchi”

Firenze 8 Dicembre 2017

Relatori:

puglieschi 8-12-2017_6

Padre Rosario Landrini, Preposito della Congregazione

dell’Oratorio di San Filippo Neri

puglieschi 8-12-2017_13

Dott.ssa Anna Mitrano, Vice Prefetto della Direzione Centrale

del FEC (Fondo Edifici di Culto)

puglieschi 8-12-2017_19

Prof. Sandro Bellesi, Docente Universitario

 

puglieschi 8-12-2017_9

Dott.ssa Jenniffer Celani, funzionario della Soprintendenza Archeologia Belle Arti

e Paesaggio, per la città Metropolitana di Firenze e le province di Prato e Pistoia

puglieschi 8-12-2017_15

Guglielmo Colonna, Restauratore

 

Chiesa di San Firenze, S. Messa Celebrata da Padre Rosario Landrini

e

Coro dell’Oratorio “Mons. Luigi Sessa” diretto dal Maestro Marco Pupo


Il restauro è stato possibile grazie al progetto di Art Bonus promosso dai Padri dell’Oratorio di San Filippo Neri, finanziato per intero grazie all’erogazione liberale della Sig.ra Beatrice Mazzego, a devozione ed  in ricordo dei suoi familiari.

E’ il primo progetto Art Bonus a Firenze completamente finanziato da un singolo privato e dedicato ad una chiesa del FEC.


Il restauro del Puglieschi a San Firenze

Puglieschi_dopo_restauro_w

Antonio Puglieschi, L’Immacolata Concezione e Santi. Dopo il Restauro

 

LE CELEBRAZIONI PER LA SOLENNITA’ DELL’IMMACOLATA CONCEZIONE

NELLA CHIESA DI SAN FIRENZE

LA PRESENTAZIONE DEL RESTAURO DELL’ANTICA PALA D’ALTARE

DI ANTONIO PUGLIESCHI

 

      L’8 dicembre prossimo, festa grande nella Solennità dell’Immacolata Concezione, giorno della Titolare della Chiesa oratoriana di San Firenze: alle ore 18:00, Solenne Concelebrazione presieduta da Padre Rosario Landrini, preposito della Congregazione dell’Oratorio di San Filippo Neri e Rettore della Chiesa; a seguire, l’inaugurazione ufficiale del restauro della Pala dell’Altare maggiore di Antonio Puglieschi (1660 – 1732), dipinto olio su tela del 1715, raffigurante “L’Immacolata Concezione e i Santi Carlo Borromeo, Filippo Neri, Ignazio di Loyola, Francesco di Sales, Teresa d’Avila e la Beata Umiliana de’ Cerchi” , con il sostegno dell’Art  Bonus.

      La Chiesa di San Firenze è una delle 10 chiese fiorentine appartenenti al patrimonio del Fondo Edifici di Culto (FEC) del Ministero dell’Interno, il cui compito è quello di assicurare la tutela, la valorizzazione, la conservazione ed il restauro dei beni di sua proprietà.

      Dopo la Santa Messa seguiranno gli indirizzi di saluto della Dott.ssa Anna Mitrano, in rappresentanza della Direzione Centrale del FEC e gli interventi del Prof. Sandro Bellesi “L’Immacolata Concezione di A. Puglieschi e l’arredo artistico della Chiesa di San Firenze nel primo ‘700”, nonché del restauratore Guglielmo Colonna “Cenni delle peculiarità tecniche emerse in fase di restauro”. Modererà gli interventi la Dott.ssa Jennifer Celani, funzionario della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la città Metropolitana di Firenze e le province di Prato e Pistoia.

      Alle ore 21.00, concluderà la serata il Coro dell’Oratorio “Mons. Luigi Sessa” diretto dal M° Marco Pupo con un Concerto per soli Coro, Archi e Basso continuo, con musiche di A. Vivaldi, J. S.Bach, F. Bagnoli, E. Pierattoni.

      Il restauro è stato possibile grazie al progetto di Art Bonus promosso dai Padri dell’Oratorio di San Filippo Neri, finanziato per intero grazie all’erogazione liberale della Sig.ra Beatrice Mazzego, a devozione ed  in ricordo dei suoi familiari.

      E’ il primo progetto Art Bonus a Firenze completamente finanziato da un singolo privato e dedicato ad una chiesa del FEC.

      Per le sue dimensioni (cm 580 x 340) e per la collocazione nella nicchia d’altare, il dipinto ha richiesto delicate operazioni di rimozione e ricollocamento. Nonostante ad una prima visione l’opera si presentasse in discrete condizioni conservative, la diagnostica ha rivelato precedenti, grossolani interventi di restauro. Si è reso pertanto necessario lo smontaggio dal telaio originale per un’accurata pulitura e consolidamento del supporto tessile, conservando il dipinto in prima tela. La pulitura della superficie pittorica eseguita in due tempi, per la rimozione dello sporco e delle vernici ossidate, ha liberato la reale cromia. L’integrazione pittorica, condotta in maniera discreta e non invasiva, contribuisce all’attuale visione dell’opera.

      L’intervento, che è durato 10 mesi ed ha avuto luogo sotto l’alta sorveglianza del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo – Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la città Metropolitana di Firenze e le province di Prato e Pistoia, restituisce ai fedeli e visitatori della Chiesa, ed alla città tutta, un capolavoro dell’arte barocca fiorentina .

 

Congregazione dell’Oratorio di San Filippo Neri

Via dell’Anguillara, 25

50122 – Firenze

tel./fax:055.215701

Info@OratorioSanFilippo.it

http://www.OratorioSanFilippo.it


 

Restaurata la pala di Antonio Puglieschi, nella chiesa di San Firenze

Firenze,_complesso_di_San_Firenze_(02).jpg

Chiesa di San Firenze

Sabato 7 Ottobre 2017, alle ore 19:

Inaugurazione del Restauro della pala d’altare di Antonio Puglieschi

 

Note del restauro:

Restauro di un dipinto raffigurante “L’Immacolata Concezione e i Santi Carlo Borromeo, Filippo Neri, Ignazio di Loyola, Francesco  di Sales, Teresa d’Avila, e la Beata Umiliana de’ Cerchi”.

Autore: Antonio Puglieschi (1660 – 1732). Misure cm 580 X 340.

Dipinto centinato con cornice intagliata e dorata a foglia.

Situato sull’altare maggiore della chiesa di S. Firenze.

Per le sue dimensioni e per la collocazione nella nicchia d’altare il dipinto ha richiesto delicate operazioni di rimozione e ricollocazione. Continua a leggere