Un incontro per Emilio

locandina

Bentornato a casa, Attico!

Un profilo in punta di lapis di Emilio Mancini, empolese

Pubblicato su “Emporium”, Ottobre 2015

di Paolo Pianigiani

Presto ti chiamerà una mia parente, per chiederti di Emilio Mancini! Ha trovato un tuo articolo su di lui…

Questo mi ha scritto un’amica ritrovata, che mi ha contattato di recente per quelle che oggi son le vie brevi, le messaggerie operanti su facebook. Ma senti, ma guarda… la Marta Mancini, collega di liceo, conosciuta sul mitico treno da pendolari degli anni 80… e a ruota l’email di Andreina che mi ha davvero fatto venire un colpo, se non bastassero quelli già arrivati per conto loro. Sono la figlia di Emilio Mancini, è lei che ne ha parlato e scritto? Emilio, per me un mito fra gli scrittori di cose nostre, empolese, curioso di tutto e fra i primi a dire le cose dopo aver studiato le fonti. Subito in sintonia, chiarita la mia stima totale per il padre, nasce un progetto che prenderà forza nel breve a venire, per raccontare a tutti chi era e che ha combinato per la nostra Empoli questa particolare figura di intellettuale, nato due secoli fa, il 14 ottobre del 1883, e scomparso nel 1947, a Lucca, dopo aver lottato con la leucemia per ben 4 anni. La sezione locale della nostra Biblioteca è impreziosita da alcuni estratti delle sue pubblicazioni. Continua a leggere

Annunci