Piero e la Prospettiva a Sansepolcro

Questo slideshow richiede JavaScript.

Piero Della Francesca

La seduzione della prospettiva

Sansepolcro, Museo Civico di Sansepolcro
25 marzo 2018 – 6 gennaio 2019

Curatori
Filippo Camerota e Francesco P. Di Teodoro

In concomitanza con la presentazione dei restauri della Resurrezione di Piero della Francesca, presso il Museo Civico di Sansepolcro, apre al pubblico, il 25 marzo, la mostra Piero Della Francesca. La seduzione della prospettiva. L’esposizione, curata da Filippo Camerota e Francesco P. Di Teodoro, e promossa dal Comune di Sansepolcro, è un progetto del Museo Galileo di Firenze con la collaborazione della Fondazione Palazzo Magnani di Reggio Emilia ed è organizzata da Opera Laboratori Fiorentini.

Continua a leggere

Annunci

La Primavera è arrivata alla Galleria dell’Accademia!

Locandina Giornata del Paesaggio

GIORNATA NAZIONALE DEL PAESAGGIO

14 MARZO 2018

 I FIORI DELL’ALLORI ANNUNCIANO LA PRIMAVERA

ALLA GALLERIA DELL’ACCADEMIA DI FIRENZE

 

In occasione della seconda edizione della “Giornata Nazionale del Paesaggio” promossa dal MiBACT,  la Galleria dell’Accademia di Firenze offre una visita guidata gratuita  giovedì 14 marzo, dalle ore 17.00 alle 18.00, dal titolo “Il profumo del simbolo. I fiori nei quadri dell’Allori”.

La visita speciale sarà tenuta dal Dottor Paolo Luzzi, responsabile dell’Orto Botanico del Museo di Storia Naturale dell’Università degli Studi di Firenze. In tale occasione, sarà possibile scoprire la simbologia dei fiori delle grandi tavole di Alessandro Allori custodite nel Museo, in particolare l’’Annunciazione” e l’”Incoronazione della Vergine”.

Per chi desidera partecipare, il punto di incontro è previsto presso la biglietteria, alle 16.45, muniti di biglietto di ingresso al Museo.

 

Galleria dell’Accademia di Firenze, Via Ricasoli 58-60, 50122 Firenze

Sito web www.galleriaaccademiafirenze.beniculturali.it

 

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Libri d’artista a Siena

Questo slideshow richiede JavaScript.

Librartis a Siena

Mostra itinerante internazionale del libro d’artista

cura e progetto di Fabio Mazzieri

 

Santa Maria della Scala

Biblioteca e Fototeca Giuliano Briganti

19 marzo – 24 maggio

 

Apre il 19 marzo, presso la Biblioteca e Fototeca Giuliano Briganti al Santa Maria della Scala, la mostra Librartis a Siena. Mostra itinerante internazionale del librod’artista. L‘esposizioneideata e curata da Fabio Mazzieri, raccoglie singolari manufatti di centoquattroartisti di varienazionalitàchepropongonouna personale visioneestetica e concettuale del libro.

Per Daniele Pitteri, direttore del Santa Maria della Scala: «è un grande piacere inagurare gli eventi legati al Centenario della nascita del professor Giuliano Briganti (1918-1992) con la mostra Librartis. Partita da Siena nel 2012, l’esposione rientra in città, dopo un lungo viaggio per il mondo, mostrando come il libro, snaturato dalla sua consueta funzione, diventa un’operad’arte universale grazie alle sensibilità e alle intrerprazioni degli artisti».

Traendo ispirazione dal concetto di libro d’arteche è andato affermandosi con le avanguardie storiche del Novecento, in particolarmodo in Italia con il Futurismo e in Europa con il Dadaismo sono stati creati questi libri-oggetto. Essi si presentano quasi esclusivamente come degli unicum e si rivelano ora come pitture e segni grafici, ora come sculture o elementi dall’identità ibrida che non prediligono più la trasmissione di un sapere, ma la condivisione di un’idea, di una intuizione, di una storia personale.

Libri di artisti eterogenei che hanno estromesso ogni regola nei confronti del libro, dove la cartastampata non è più la protagonista indiscussa ma altri materiali le si affiancano: dalla stoffa al metallo, dal gesso alla colla, dallasabbia al tufo, dallegno, al marmo, alla plastica. Libri che potranno anche essere sfogliati e letti, osservati e toccati, per poterne percepire la valenza materica.

La mostra Librartis nasce come esposizione itinerante, per volontà di Fabio Mazzieri, artista di fama internazionale, già professore e Direttore scolastico pressol’Istitutod’Arte di Siena. Come ci spiega Mazzieri: «per partecipare al progetto Librartis, gli inviti sono statirivolti inizialmente agli artisti del nostro territorio e, successivamente estesi a tutta Italia; ma ormai le amicizie artisti che sono internazionali e molte hanno inviato i loro libri dall’ Argentina, Cina, Colombia, Corea del Sud, Costa Rica, Francia, Georgia, Marocco, Messico, Svizzera e Stati Uniti d’America».

 Esposta a Siena per la prima volta alla Galleria DIDEE (2012), Librartisè stata in seguito accolta nella Biblioteca Comunale di Chiusi (2013), nel Museo del Paesaggio di Castelnuovo Berardenga e nella Biblioteca Comunale di Poggibonsi (2014), proseguendo per quattro centri universitari degli Stati Uniti d’America (2016), quali Burger Gallery-Kean University (New Jersey), Northen Kentucky University Art Galleries (Kentucky), Czurles Nelson Gallery at Suny di Buffalo (New York), Kalamazoo Book Arts Center (Michigan).

 

La rassegna, allestitapresso la Biblioteca e Fototeca appartenute al professor Giuliano Briganti (1918-1992), segna l’inizio degli eventi dedicati al Centenario dalla sua nascita che si protrarranno, per l’intero anno, con numerosi eventi, mostre e giornate di studio.

Tra gli eventi collegati alla mostra, inoltre, incontri con Alessandro Fo, Enrico Cripolti e Fabio Mazzieri.


 

Neil Tetkowski, Senza titolo (USA)

Neil Tetkowski, Senza titolo (USA)

Renzo LULLI, Wine for the mind, (Italia)

Renzo LULLI, Wine for the mind, (Italia)

Informazioni

0577 534562

fototeca.briganti@comune.siena.it

Orari

La mostra è visitabile negli orari di apertura

della Biblioteca e Fototeca  Giuliano Briganti

lunedì e mercoledì 10.00-13.00

martedì e giovedì 10.00-13.00 e 15.00-17.00

Eventi collegati alla mostra

Giovedì 12 aprile

Santa Maria della Scala – Fondo Briganti

ore 17.00

Alesandro Fo

Lettura di poesie

Selezione dalla raccolta Mancanze

Giovedì 3 maggio

Santa Maria della Scala – Fondo Briganti

ore 17.00

Enrico Crispolti

Conversazione

Il libro d’arte come espressione

Giovedì 10 maggio

Santa Maria della Scala – Fondo Briganti

ore 17.00

Fabio Mazzieri

Omaggio a James Joyce

Stefano Nencini legge brani da Ulisse a seguire interventi

dedicati a Molly dell’Ass. Donnedicarta – personelibro.

Maria Lai agli Uffizi: “Il Filo e l’Infinito”

Questo slideshow richiede JavaScript.

M.Lai GEGE 0037 "errando 2" 2008 100x100x5

M.Lai GEGE 0037 “errando 2” 2008 100x100x5

MARIA LAI, “IL FILO E L’INFINITO”: LE CELEBRAZIONI DELL’8 MARZO DELLE GALLERIE DEGLI UFFIZI CULMINANO CON L’INAUGURAZIONE DI UN’ALTRA MOSTRA SU UNA GRANDE DONNA E UNA GRANDE ARTISTA.

Nell’Andito degli Angiolini di Palazzo Pitti, fino al 3 giugno, attraverso il tema del filo, Maria Lai coniuga la tradizione della civiltà sarda con i linguaggi dell’arte contemporanea.

“Appo intenso sonu’ e telarzu, e sa bidda no parìat più morta …” (Ho sentito un batter di telaio, e il villaggio non mi sembrava più morto) , ha scritto Salvatore Cambosu, scrittore sardo e prima insegnante poi grande amico di Maria Lai.

Anzi, lui dettava e lei scriveva. Continua a leggere

Elisabetta Sirani agli Uffizi

GDFI 6300

Fig. 1 Elisabetta Sirani(Bologna, 1638-1665) Decollazione di San Giovanni Battista Pietra nera, pennello e inchiostro diluito, carta. Firenze, Gallerie degli Uffizi, Gabinetto dei Disegni e delle Stampe

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

UNA MOSTRA PER CELEBRARE IL TALENTO DI ELISABETTA SIRANI,

PITTRICE BOLOGNESE

 

La mostra su Elisabetta Sirani, giovane e talentuosa artista scomparsa a soli 27 anni, è dedicata a Davide Astori, capitano della ACF Fiorentina che è morto improvvisamente in giovanissima età, lasciando nello sgomento i suoi cari e la città tutta.

Dal 6 marzo al 10 giugno nella sala Edoardo Detti e nella sala del Camino, al primo piano della Galleria degli Uffizi.

La mostra Dipingere e disegnare “da gran maestro”: il talento di Elisabetta Sirani (Bologna, 1638-1665) è dedicata all’affascinante personalità artistica della pittrice bolognese celebre per una stupefacente produttività e una prodigiosa velocità esecutiva che si traducevano in una “facilità” e sicurezza della mano ugualmente riscontrabile nei dipinti, nei disegni e nelle incisioni. A dire il vero la pittrice era famosa anche per la sua bellezza che i contemporanei consideravano rappresentasse bene le qualità della sua arte. Continua a leggere

Gli amici dell’Accademia festeggiano il secondo anno di attività

Galleria_dell'accademia,_galleria_degli_arazzi_negli_anni_sessanta

Amici della Galleria dell’Accademia di Firenze

 un nuovo anno insieme

 

Martedì 6 marzo 2018 ore 19.00

 

Martedì 6 marzo dalle ore 19,00, Cecilie Hollberg, direttore della Galleria dell’Accademia di Firenze e l’associazione Amici della Galleria dell’Accademia festeggiano il secondo anno di attività  dell’associazione con una serata speciale, aperta al pubblico, all’insegna della musica e della cultura.

Il programma della serata ha inizio alle ore 19.00 con un’introduzione musicale dell’ensemble  Klezmerata Fiorentina che eseguirà musiche strumentali tradizionali degli ebrei dell’Ucraina. L’ensemble è formata da Igor Polesitsky, violino; Riccardo Crocilla, clarinetto; Francesco Furlanich, fisarmonica; Riccardo Donati, contrabasso, tutti prime parti dell’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino.

Segue un’importante tavola rotonda: David, l’immagine protetta, tavolo tecnico a tutela dell’immagine del David di Michelangelo. Modera l’incontro la giornalista Anna Santucci, intervengono: Cecilie Hollberg, direttore della Galleria Accademia di Firenze; Fausto Calderai, presidente Amici della Galleria dell’Accademia di Firenze; Marilena Rizzo, presidente del Tribunale di Firenze, Patrizia Pompei, presidente della prima Sezione Civile del Tribunale di Firenze, Luca Bagnoli, presidente dell’Opera del Duomo di Firenze; Paolo Ermini, direttore del Corriere Fiorentino, e  l’Avvocato Claudia Del Re.

Dopo la tavola rotonda ci sarà ancora musica e la possibilità di visitare liberamente la mostra Tessuto e Ricchezza a Firenze nel Trecento. Lana, seta, pittura, che è stata recentemente prorogata fino al 15 aprile.

La serata è anche l’occasione per rinnovare l’adesione all’associazione Amici della Galleria dell’Accademia. L’iscrizione all’associazione (le quote associative sono annuali e vanno dal 6 marzo 2018 al 6 marzo 2019) consente una serie di benefici: l’ingresso gratuito e prioritario al Museo ogni giorno dell’anno, sconti nel Bookshop dell’Accademia e altro (http://www.friendsofdavid.org).

In questi mesi l’Associazione degli Amici della Galleria dell’Accademia di Firenze ha realizzato importanti iniziative a sostegno del Museo e dirette al coinvolgimento degli Amici e della città, tra cui: la visita guidata con i curatori e gli esperti dei dipartimenti, la donazione alla Galleria del busto marmoreo ritraente Giovanni Battista Niccolini di Lorenzo Bartolini, i concerti di musica rinascimentale dell’orchestra Capella de La Torre e di musica classica del pianista Igor Levit.

La partecipazione alla serata è gratuita fino ad esaurimento posti.


 

Le mostre agli Uffizi nel 2018

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

UFFIZI, PITTI, BOBOLI: IL CARTELLONE DELLE MOSTRE 2018

Vasto programma di esposizioni dall’arte romana al contemporaneo.

 

Pontormo a Palazzo Pitti, Leonardo agli Uffizi

16 grandi mostre a Firenze più 5 in “trasferta”, dalla Toscana all’America

 

Dopo il grande successo di pubblico e di critica delle mostre dell’anno scorso, che ha visto l’introduzione del principio della destagionalizzazione e del decentramento – con grandi iniziative anche di inverno e a Palazzo Pitti e al Giardino di Boboli – le Gallerie degli Uffizi annunciano il ricchissimo e variegato programma espositivo per l’anno 2018. Le mostre si aggiungono a quelle già inaugurate nelle ultime settimane (Roberto Capucci. Disegni per il teatro, Andito degli Angiolini, Palazzo Pitti, 9 gennaio – 14 febbraio 2018; e in corso, Omaggio a Carlo Levi, a cura di Claudio di Benedetto, Galleria d’arte moderna, Palazzo Pitti, 27 gennaio – 21 aprile 2018; Il Settecento. Una selezione, a cura di Alessandra Griffo, Sala delle Nicchie, Palazzo Pitti, 7 febbraio – 15 aprile 2018; Spagna e Italia in dialogo. Culture a confronto nell’Europa del Cinquecento, a cura di Marzia Faietti, Corinna T. Gallori e Tommaso Mozzati, Aula Magliabechiana, Uffizi, 27 febbraio – 27 maggio 2018).

Continua a leggere

Il Bargello: cinque realtà in un unico percorso museale

Questo slideshow richiede JavaScript.

CONOSCERE I MUSEI DEL BARGELLO

Un progetto culturale

 

Un gruppo unico di cinque edifici monumentali, luoghi simbolici della vita civile e religiosa di Firenze dal Trecento in poi, che conservano i capolavori della scultura rinascimentale. Tra la fine dell’Ottocento e nel corso del Novecento, essi furono trasformati in musei e arricchiti da collezioni di arti decorative straordinarie per importanza e consistenza:  Il Museo Nazionale del Bargello, Il Museo delle Cappelle Medicee, La Chiesa e il Museo di Orsanmichele, Il Museo di Palazzo Davanzati, Il Museo di Casa Martelli. Continua a leggere