La Pala di Antonio Puglieschi descritta da Sandro Bellesi

Puglieschi_dopo_restauro_w

Da:

La maturità artistica e l’ultimo tempo di attività del pittore Antonio Puglieschi,

di Sandro Bellesi

«Arte Cristiana», 1996, 1, pp. 41-53

….

Dopo i lavori realizzati nei can­tieri ecclesiastici di San Frediano in Cestello e di San Vincenzo Ferreri, Antonio Puglieschi è documentato tra gli artisti impegnati nella decora­zione pittorica e scultorea di uno degli edifici barocchi più rinomati del capologo toscano: la Chiesa di San Firenze. Attivo in contempora­neità con Alessandro Gherardini, Niccolò Francesco Lapi, Giovan Camillo Sagrestani, Tommaso Redi, Giovacchino Fortini e Antonio Montanti, per citare i nomi più noti, il pittore eseguì nel 1715 la pala con l’Immacolata Concezione e i Santi Carlo Borromeo, Teresa D’Avila, Emiliana de’ Cerchi, Francesco di Sales, Filippo Neri e Ignazio di Loyola.

L’opera, collocata sull’altare maggiore e paga­ta duecento scudi, rappresenta una delle prove più complesse e impe­gnative dell’intera produzione sacra dell’artista. Circondata da Dio Padre e da un gruppo di angeli e cherubi­ni è visibile la dolcissima immagine della Vergine, effigiata nella posa tipica dell’Annunziata. Dallo sfondo paradisiaco essa volge lo sguardo protettivo al folto assemblage di santi, raffigurati nella parte inferiore del dipinto con i loro attributi relativi. Gli orientamenti classicisti caratteristici dell’opera di Puglieschi sono evidenti anche in questa tela, soprat­tutto nelle figure delle sante, esem­plate su modelli di Vincenzo Dandini (cfr. le pale in Ognissanti e in Santa Felicita a Firenze, 1670-1672), e in quelle di Carlo Bor­romeo e della Vergine, utilmente confrontabili con alcune pitture di Redi e di Franchi.

….

La tela di Antonio Puglieschi, recentemente restaurata da Guglielmo Colonna, si trova sull’altarmaggiore della chiesa di San Firenze, che appartiene al Fondo Edifici di Culto – Ministero dell’Interno.

Congregazione dell’Oratorio di San Filippo Neri

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...