Ferruccio Busoni, le immagini

Video realizzato a cura del Circolo Arti Figurative di Empoli,

in occasione dei 150 anni della nascita di Ferruccio Busoni


Annunci

Osaka 1970, l'Expo. C'era anche un Masolino empolese…

Questo slideshow richiede JavaScript.

Nel 1970 si svolse a Osaka la prima vera apertura dell’Oriente all’Europa. L’Expo. Lo visitarono in massima parte i giapponesi, me la presenza dei padiglioni dei principali paesi del mondo fu di eccezionale livello. L’Italia partecipò con un bellissimo progetto dello Studio Valle, realizzato in acciaio e vetro.

Un altro padiglione, progettato da Renzo Piano, illustrava i fasti delle industrie italiane. Continua a leggere

Osaka 1970, l’Expo. C’era anche un Masolino empolese…

Questo slideshow richiede JavaScript.

Nel 1970 si svolse a Osaka la prima vera apertura dell’Oriente all’Europa. L’Expo. Lo visitarono in massima parte i giapponesi, me la presenza dei padiglioni dei principali paesi del mondo fu di eccezionale livello. L’Italia partecipò con un bellissimo progetto dello Studio Valle, realizzato in acciaio e vetro.

Un altro padiglione, progettato da Renzo Piano, illustrava i fasti delle industrie italiane. Continua a leggere

Jan Fabre invade Firenze

Questo slideshow richiede JavaScript.

Piazza della Signoria e Palazzo Vecchio, 15 aprile – 2 ottobre

Forte di Belvedere, 14 maggio – 2 ottobre

Direzione artistica Sergio Risaliti

Mostra a cura di Joanna De Vos e Melania Rossi

 

Si rinnova l’appuntamento annuale con la grande arte al Forte di Belvedere di Firenze. Dopo le mostre internazionali di Giuseppe Penone e Antony Gormley, i bastioni dell’antica fortezza medicea ospiteranno le opere di Jan Fabre, uno degli artisti più innovativi e rilevanti del panorama contemporaneo. Artista totale, Fabre (Anversa, 1958) sprigiona la sua immaginazione nei diversi linguaggi della scultura, del disegno e dell’installazione, della performance e del teatro. Continua a leggere

Tutto pronto per il restauro della Porta Sud del Battistero di Firenze

Questo slideshow richiede JavaScript.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Al via il restauro della più antica delle tre Porte del Battistero di Firenze: la Porta Sud di Andrea Pisano, il più celebre scultore italiano del Trecento

 

Nella notte tra il 15 e il 16 aprile il trasporto dal Battistero all’Opificio delle Pietre Dure. Il restauro avrà il compito di riportare alla luce quello che resta della splendida doratura originale e riparare una grossa crepa causata dall’alluvione del 1966.

Nella notte tra il 15 e il 16 aprile 2016, la più antica delle tre porte del Battistero di Firenze, la Porta Sud, realizzata da Andrea Pisano tra il 1330 e il 1336, lascerà definitivamente la sua sede originale dopo 680 anni per essere restaurata e poi collocata nel nuovo Museo dell’Opera del Duomo a Firenze accanto alla Porta del Paradiso e alla Porta Nord di Lorenzo Ghiberti. Continua a leggere

Da Life del 1964: Margrit Lisner scopre un Michelangelo

Un crocifisso trovato a Firenze può essere un’opera giovanile del Maestro

1

Da LIFE 21 Febbraio 1964

Traduzione di Paolo Pianigiani

 

UN MICHELANGELO DIMENTICATO?

Per anni il crocifisso era rimasto appeso, inosservato, a prendere polvere al buio, nel monastero di Santo Spirito a Firenze. Poi è arrivata la Dr. Margrit Lisner, una storica dell’arte tedesca, ricercatrice di crocifissi del 15° secolo. Ha dato un’occhiata alla scultura di Cristo in legno dipinto ed è arrivata alla sorprendente conclusione: era stata scolpita da Michelangelo!

Continua a leggere

Silvia Fiaschi: il Crocifisso di Sovigliana

Crocifisso_Sovigliana_Fir_bassa

IL CROCIFISSO LIGNEO DELLA CHIESA DI SAN BARTOLOMEO

SOVIGLIANA  (VINCI)

Restauro a cura di Silvia Fiaschi

Direzione Lavori dott.ssa Anna Bisceglia

IMG_0003

Particolare del volto e intero prima del restauro

Il restauro del Crocifisso mi fu commissionato da don Giovanni Grimaldi, l’allora parroco, un ottantenne con l’energia e l’apertura mentale e fisica di un trentenne, il quale, prima di andarsene, voleva lasciare la Chiesa in ottime condizioni. In pochi anni riuscì a trovare finanziamenti per il tetto, il consolidamento e il risanamento architettonico, l’imbiancatura, per il campo di calcetto e chi più ne ha ne metta… in questa occasione fui chiamata per il restauro delle opere che si trovavano all’interno della Chiesa ritrovandomi faccia a faccia con questa splendida scultura il cui stato conservativo era a dir poco compromesso. Continua a leggere

Giorgio Vasari e la scultura…

Transfer 101109 38458

Leonardo del Tasso (1472-1501) – Crocifisso

DE LA SCULTURA

Da “Le Vite”, edizione Torrentino, Forenze 1550

CAP. XIIII

Come si conducono le figure di legno, e che legno sia buono a farle.

Chi vuole che le figure di legno si possino condurre a perfezzione, bisogna che e’ ne faccia prima il modello di cera o di terra, come dicemmo. Questa spezie si è usata molto nella cristiana religione, atteso che infiniti maestri hanno fatto molti crocifissi e diverse figure ancora. Ma invero, non si dà mai al legno quella carnosità o morbidezza che al metallo et al marmo et a le altre sculture che noi veggiamo, ciò è cose o di stucchi o di cera o di terra. Continua a leggere