L’ultima Vitrum, di Sandro Mori

cimi1bn

E’ un urlo di disperazione questa foto: l’ultimo. Dramma di ricordi e di passioni. Chè è il rimpianto di occasioni perse e di lavoro scomparso. Rimasto per anni deserto e speranza, fragili mattoni cotti di fornace, regno di piccioni e di topi. Dove generazioni d’Empolesi e no attinsero pane e companatico per le loro famiglie. Ricordo quello che mi disse un compagno di lavoro, in una notte estiva del 1970. Quello è il Padrone! Un Del Vivo! Gli avevo appena detto, vedendolo passare in bicicletta scantonando fra i vetri: o bischero, ‘un lo vedi c’è i vetri rotti in terra! Ero studente, 17 anni, mi avrà perdonato.

Ci faranno un centro abitativo commerciale. Empoli sarà un’altra cosa.

(p.p.)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...